DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 12 marzo 2010 Dichiarazione dello stato d’emergenza determinatosi nel settore del traffico e della mobilita’ nelle province di Sassari ed Olbia-Tempio,in relazione alla strada statale Sassari-Olbia

Aggiornamento offerto dal dott. Domenico Cirasole.

Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 65 del 19-3-2010

IL PRESIDENTE
DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l’art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto l’art. 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Considerato che la strada statale Sassari – Olbia, costituente il
principale collegamento trasversale interno tra la costa occidentale
e quella orientale della parte settentrionale della Sardegna, risente
di gravi carenze strutturali, tali da renderla assolutamente
inadeguata rispetto alle esigenze, sia in termini di volumi di
traffico sia soprattutto in termini di sicurezza degli utenti;
Considerato che il costante aumento dei volumi di traffico, di
particolare rilievo nel corso della stagione estiva a causa del
rilevante incremento derivante dai flussi turistici, comporta una
crescente pericolosita’ dell’arteria, il cui elevato tasso di
incidentalita’ ha determinato un rilevantissimo numero di sinistri,
con grave danno per l’incolumita’ della popolazione e per la
sicurezza dei trasporti;
Considerato che le misure e gli interventi a tutt’oggi attuati non
hanno consentito il superamento delle predette problematiche, per le
quali risulta necessario ed urgente predisporre ed attuare un
programma di interventi di emergenza, che consentano un miglioramento
significativo e rapido della situazione in atto e di favorire il
ripristino delle normali condizioni di vita;
Considerato, altresi’, che l’evidenziata situazione emergenziale
pregiudica in grande misura la qualita’ della vita, le relazioni
sociali ed economiche della collettivita’ locale;
Tenuto conto che le misure e gli interventi attuabili in via
ordinaria non consentono di affrontare l’emergenza, per cui tale
situazione di pericolo deve essere fronteggiata con mezzi e poteri
straordinari, senza l’adozione dei quali le condizioni di vita dei
cittadini non potrebbero che peggiorare irrimediabilmente;
Vista la nota in data 11 marzo 2010 con la quale il presidente
della regione autonoma della Sardegna ha chiesto l’adozione della
dichiarazione di stato di emergenza finalizzata alla realizzazione
urgente delle opere previste per la messa in sicurezza della ridetta
arteria stradale, segnalando l’insostenibilita’ per la popolazione
interessata della situazione determinatasi e la non
procrastinabilita’ degli interventi, mediante l’utilizzazione di
poteri straordinari;
Ritenuto, quindi, che nella fattispecie ricorrono le condizioni
previste dalla normativa vigente per la dichiarazione dello stato di
emergenza ai sensi dell’art. 5, comma 1, della citata legge n. 225
del 1992, anche tenuto conto di quanto statuito in merito dalla
giurisprudenza del Consiglio di Stato (sezione IV, decisione n.
2361/2000/CE);
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 12 marzo 2010;

Decreta:

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 5, comma 1, della legge 24
febbraio 1992, n. 225, in considerazione di quanto espresso in
premessa, e’ dichiarato, fino al 31 dicembre 2011, lo stato di
emergenza determinatosi nel settore del traffico e della mobilita’
nelle province di Sassari ed Olbia – Tempio, in relazione ai lavori
di rifacimento e messa in sicurezza della strada statale Sassari –
Olbia.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 12 marzo 2010

Il Presidente: Berlusconi

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale.

Fonte: http://www.gazzettaufficiale.it/guridb/dispatcher?service=1&datagu=2010-03-19&task=dettaglio&numgu=65&redaz=10A03373&tmstp=1269507841183

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *