CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE – SENTENZA 22 giugno 2010, n.15108 VERBALE DI ACCERTAMENTO PER GUIDA PERICOLOSA

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione Il primo motivo di ricorso denuncia in rubrica “violazione e falsa applicazione di norme di diritto” e nello svolgimento si riferisce all’art. 2700 c.c.; il ricorrente sostiene che il verbale formato dai vigili urbani avrebbe efficacia probatoria privilegiata, anche nel caso di specie, perché i fatti … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE – SENTENZA 22 giugno 2010, n.15108 VERBALE DI ACCERTAMENTO PER GUIDA PERICOLOSA”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 20 luglio 2010, n.16896 CASALINGHE CON “COLF”: SÌ AL DANNO PATRIMONIALE

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione I due motivi vanno esaminati insieme in quanto connessi. B. L., con il primo motivo, denuncia “Errata interpretazione degli artt. 2043 e 2059 c.c. e connesse disposizioni, nonché dell’art. 32 Cost., in ordine alla determinazione, definizione e contenuto della nozione di danno biologico ed alla determinazione, … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 20 luglio 2010, n.16896 CASALINGHE CON “COLF”: SÌ AL DANNO PATRIMONIALE”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE – SENTENZA 13 luglio 2010, n.16349 CONSIGLIO DELL’ORDINE FORENSE E NATURA DELLE SUE FUNZIONI

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione 1 – Il primo motivo denuncia violazione degli arti. 24 e 111 della Costituzione, dell’art. 6 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali; violazione della legge 241/90 e successive modificazioni e integrazioni; illegittima riapertura del procedimento disciplinare: violazione dell’art. 50 … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE – SENTENZA 13 luglio 2010, n.16349 CONSIGLIO DELL’ORDINE FORENSE E NATURA DELLE SUE FUNZIONI”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE – SENTENZA 14 luglio 2010, n.16556 ASSEGNO BANCARIO

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione Con il primo motivo il ricorrente denuncia violazione e falsa applicazione dell’art. 22 e ss. Del R.D. 21 dicembre 1933 n. 1736, con riferimento all’art. 360 n. 3 c.p.c. Deduce il ricorrente che secondo il giudicante il M. non avrebbe potuto richiedere la prestazione contenuta negli … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE – SENTENZA 14 luglio 2010, n.16556 ASSEGNO BANCARIO”