CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE – SENTENZA 16 febbraio 2010, n.6214 L’ADDETTO ALLA VIGILANZA ANAS RISPONDE DI LESIONI RIPORTATE DA CHI CADE IN UN POZZO A RIDOSSO DELLA STRADA DI COMPETENZA DELL’ENTE

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo M. Calogero veniva tratto a giudizio dinanzi al Tribunale di Cefalù con l’accusa di avere, nella qualità di responsabile ANAS addetto alla vigilanza della SS 290, con condotta colposa consistita nell’omettere di recintare il pozzo per la raccolta delle acque esistente lungo la fascia di terreno … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE – SENTENZA 16 febbraio 2010, n.6214 L’ADDETTO ALLA VIGILANZA ANAS RISPONDE DI LESIONI RIPORTATE DA CHI CADE IN UN POZZO A RIDOSSO DELLA STRADA DI COMPETENZA DELL’ENTE”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE – SENTENZA 13 ottobre 2009, n.39959 PALETTI ALLA RESPONSABILITÀ PENALE DELL’AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO NEL CASO DI DANNI ALLO STABILE DA LUI GESTITO

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo G. G. veniva tratto a giudizio per rispondere del reato di cui agli artt. 113 e 449 c.p. secondo la seguente contestazione: perché quale amministratore del condominio sito in Lecco alla via T. Tarelli ai civici numeri 29, 31, 33 e 35, concorreva, con R. I., … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. IV PENALE – SENTENZA 13 ottobre 2009, n.39959 PALETTI ALLA RESPONSABILITÀ PENALE DELL’AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO NEL CASO DI DANNI ALLO STABILE DA LUI GESTITO”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE – SENTENZA 12 gennaio 2009, n.626 NON COMMETTE PIÙ REATI L’IMPRENDITORE CHE UTILIZZA FATTURE DIVERSE NELL’UNICA DICHIARAZIONE FRAUDOLENTA

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole In fatto Il giudice dell’udienza preliminare presso il tribunale di Brescia, con sentenza del 14 febbraio del 2008, applicava nei confronti di Z. G. D. la pena concordata nella misura di mesi due di reclusione, in aumento di quella irrogata con la sentenza del 25 gennaio del 2007 per … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III PENALE – SENTENZA 12 gennaio 2009, n.626 NON COMMETTE PIÙ REATI L’IMPRENDITORE CHE UTILIZZA FATTURE DIVERSE NELL’UNICA DICHIARAZIONE FRAUDOLENTA”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE – SENTENZA 24 dicembre 2008, n.48165 NON HA DIRITTO AL PERMESSO DI NECESSITÀ IL CONDANNATO CHE VUOLE CONSUMARE IL MATRIMONIO

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Fatto e diritto Il Tribunale di sorveglianza di Perugia rigettava il reclamo presentato da R. G. avverso il provvedimento col quale il Magistrato di sorveglianza di Spoleto aveva rigettato la richiesta di permesso avanzata ai sensi dell’art. 30 O.P. allo scopo di passare del tempo con la moglie per … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE – SENTENZA 24 dicembre 2008, n.48165 NON HA DIRITTO AL PERMESSO DI NECESSITÀ IL CONDANNATO CHE VUOLE CONSUMARE IL MATRIMONIO”