CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 6 maggio 2010, n.10957 DIRITTO ALL’IMMAGINE

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole MOTIVI DELLA DECISIONE §1. Il ricorso incidentale va riunito a quello principale, in correlazione al quale è stato proposto. §2. Preliminarmente va rilevato che la ricorrente ha notificato il ricorso alle s.r.l. Edizioni B. e A. Studio in modo palesemente nullo, giacché le stesse sono rimaste – a differenza … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 6 maggio 2010, n.10957 DIRITTO ALL’IMMAGINE”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 20 aprile 2010, n.9315 RESPONSABILITÀ DEL MEDICO E DELLA STRUTTURA SANITARIA

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole MOTIVI DELLA DECISIONE 1. – Ai sensi dell’art. 335 cod. proc. civ. i ricorsi vanno riuniti. 1.1 – Con il primo motivo di ricorso deduce la Gestione Liquidatoria: “Violazione di legge con riferimento agli artt. 111, 300 e 305 c.p.c. nonché del DLGS 5/1992 e legge 724/1994, art. 6”. … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 20 aprile 2010, n.9315 RESPONSABILITÀ DEL MEDICO E DELLA STRUTTURA SANITARIA”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 28 aprile 2010, n.10194 L’ASSICURATORE PUÒ ECCEPIRE L’INESATTEZZA DELLE DICHIARAZIONI DELL’ASSICURATO PER RIFIUTARE IL PAGAMENTO DELL’INDENNIZZO

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione 1. – Sono articolate le seguenti censure: a) col primo motivo (pagine da 31 a 43 del ricorso) insufficiente e contraddittoria motivazione e violazione e falsa applicazione degli artt. 2697, 1370 e 1892 c.c.; b) col secondo (pagine da 44 a 50) insufficiente e contraddittoria motivazione … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 28 aprile 2010, n.10194 L’ASSICURATORE PUÒ ECCEPIRE L’INESATTEZZA DELLE DICHIARAZIONI DELL’ASSICURATO PER RIFIUTARE IL PAGAMENTO DELL’INDENNIZZO”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE – SENTENZA 14 aprile 2010, n.8961 CONTRATTO DI FACTORING

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione Con il primo motivo di ricorso si deduce violazione e falsa applicazione degli artt. 2914, c. 2, c.c. nonché 5-7 della l. n. 52/1991 e si censura la Corte d’appello in quanto ha rigettato la domanda ritenendo rispettati i requisiti soggettivi ed oggettivi per l’applicabilità della … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE – SENTENZA 14 aprile 2010, n.8961 CONTRATTO DI FACTORING”