CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE – SENTENZA 20 gennaio 2010, n.918 TESTAMENTO OLOGRAFO: CADONO I LIMITI EX ART. 2725, II COMMA, C.C.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione 1. – La prima censura concerne la violazione e/o falsa applicazione degli artt. 602, 606, 684, 2724, n. 3, e 2725 cod. civ. Avrebbe errato la Corte di merito nell’escludere che l’atto mancante dei requisiti richiesti ad substantiam per la validità del testamento possa essere completamente … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE – SENTENZA 20 gennaio 2010, n.918 TESTAMENTO OLOGRAFO: CADONO I LIMITI EX ART. 2725, II COMMA, C.C.”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 8 gennaio 2010, n.80 DANNI PROVOCATI DA ANIMALI SELVATICI SULLE STRADE

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione 1. – Va preliminarmente disposta la riunione dei due ricorsi (art. 335 cod. proc. civ.). 2. – La sentenza di appello ha motivato la sua soluzione rilevando che la legge della Regione (omissis) 5 gennaio 1995 n. 7 affida alle Province solo il controllo della fauna … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 8 gennaio 2010, n.80 DANNI PROVOCATI DA ANIMALI SELVATICI SULLE STRADE”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 4 gennaio 2010, n.13 DANNO DA NASCITA INDESIDERATA

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole MOTIVI DELLA DECISIONE 1. Ai sensi dell’art. 335 c.p.c., deve innanzi tutto disporsi la riunione dei ricorsi, in quanto proposti tutti contro la medesima decisione. 2. Il ricorso della Gestione liquidatoria della USL n. (OMISSIS) è tempestivo in quanto proposto entro il termine lungo. La notifica della sentenza effettuata … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 4 gennaio 2010, n.13 DANNO DA NASCITA INDESIDERATA”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE – SENTENZA 11 gennaio 2010, n.230 OBBLIGAZIONE DEL PROFESSIONISTA E COMPENSO

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione Col primo motivo si deducono violazione del procedimento interpretativo del contratto, con riguardo ai requisiti e difetto di motivazione perché il mandato riguardava il riconoscimento e conferimento della qualifica superiore di aiuto (e di farmacista dirigente per l’Aceto) sia dinanzi all’organo di gestione che a quello … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE – SENTENZA 11 gennaio 2010, n.230 OBBLIGAZIONE DEL PROFESSIONISTA E COMPENSO”