Cassazione Civile, Sentenza n. 1418 del 2011 L’avvocato vittima di disservizi causati dalla società telefonica ha diritto al risarcimento dei danni

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo Con sentenza 1 giugno – 10 settembre 2005 la Corte d’appello di Ancona, in riforma della decisione del locale Tribunale del 7 febbraio – 4 giugno 2002, condannava la TELECOM Italia spa al pagamento della somma di Euro 70.000,00 (settantamila/00) in favore dell’avvocato [OMISSIS] , a … Leggi tutto “Cassazione Civile, Sentenza n. 1418 del 2011 L’avvocato vittima di disservizi causati dalla società telefonica ha diritto al risarcimento dei danni”

Cassazione Civile, Sentenza n. 739 del 2011 La dichiarazione confessoria contenuta nel C.I.D. non ha valore di prova piena

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Fatto Con atto di citazione regolarmente notificato, la S.r.l. in liquidazione “L.P.” impugnava davanti al Tribunale di Roma la sentenza del Giudice di Pace 6.6.2002, con cui questi aveva respinto la domanda della società stessa contro L.M. T. e la S.p.A. Lloyd Adriatico, dei quali aveva chiesto la condanna … Leggi tutto “Cassazione Civile, Sentenza n. 739 del 2011 La dichiarazione confessoria contenuta nel C.I.D. non ha valore di prova piena”

Cassazione Civile, Sentenza n. 230 del 2011 Impugnazione del testamento per l’incapacità di intendere e volere. Necessaria una prova rigorosa

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo Con citazione notificata il 10 marzo 1997, [OMISSIS] impugnava, dinnanzi al Tribunale di Milano, il testamento olografo redatto il 27 ottobre 1990, con il quale la cugina [OMISSIS], deceduta il 9 agosto 1996, aveva nominato erede l’altra cugina [OMISSIS] e disposto numerosi legati. A sostegno della … Leggi tutto “Cassazione Civile, Sentenza n. 230 del 2011 Impugnazione del testamento per l’incapacità di intendere e volere. Necessaria una prova rigorosa”

Cassazione Civile, Sentenza n. 367 del 2011 Sì all’aumento dell’assegno di mantenimento se il coniuge migliora la propria situazione economica

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo Con sentenza 25 marzo 2004, il Tribunale di Trento dichiarò la cessazione degli effetti civili del matrimonio di [OMISSIS] [OMISSIS] e [OMISSIS], e regolò l’affidamento dei figli [OMISSIS] e [OMISSIS] alla madre. Il Tribunale pose a carico del [OMISSIS] un assegno di mantenimento di € 3.098,74 … Leggi tutto “Cassazione Civile, Sentenza n. 367 del 2011 Sì all’aumento dell’assegno di mantenimento se il coniuge migliora la propria situazione economica”