Cassazione Civile, Sentenza n. 26197 del 2010 Il godimento della casa coniugale contribuisce alla determinazione dell’assegno di mantenimento

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole MOTIVI DELLA DECISIONE Con il primo motivo di quello principale, il [OMISSIS], deducendo violazione della L. n. 898 del 1970, art. 5, art. 115 cod. proc. civ., e segg., art. 2697 cod. civ., censura la sentenza impugnata per aver attribuito l’assegno di divorzio all’ex moglie sulla base del solo … Leggi tutto “Cassazione Civile, Sentenza n. 26197 del 2010 Il godimento della casa coniugale contribuisce alla determinazione dell’assegno di mantenimento”

Cassazione Civ. Sentenza n. 26153 del 2010 Autovelox. Sì a contestazione differita senza necessità di precisazioni su mancata contestazione immediata

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole SVOLGIMENTO DEL PROCESSO Il Giudice di pace di Cecina, con sentenza 29 luglio 2005, accoglieva l’opposizione proposta da [OMISSIS] avverso la Prefettura di Livorno e il Ministero dell’Interno per impugnare: a) il verbale di contestazione emesso dalla Polstrada di Livorno l’8 marzo 2003, relativo a violazione dell’art. 142 c. … Leggi tutto “Cassazione Civ. Sentenza n. 26153 del 2010 Autovelox. Sì a contestazione differita senza necessità di precisazioni su mancata contestazione immediata”

Cassazione Penale, Sentenza n. 45593 del 2010 Il confidente della polizia non é un “pentito” e sono esclusi i permessi premi

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole 1. Con ordinanza in data 02.03.2010 il Tribunale di Sorveglianza di Roma dichiarava non sussistente nei confronti del condannato [OMISSIS] la fattispecie della collaborazione prestata e, per l’effetto, respingeva la sua istanza di permesso premio in relazione ai reati in esecuzione, ostativi al chiesto beneficio ex art. 4 bis … Leggi tutto “Cassazione Penale, Sentenza n. 45593 del 2010 Il confidente della polizia non é un “pentito” e sono esclusi i permessi premi”

Cassazione Penale, Sentenza n. 44803 del 2010 Niente mobbing ma violenza privata se manca un apprezzabile nesso di supremazia-soggezione

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Pronunciando sull’appello proposto da [OMISSIS] avverso la sentenza del Tribunale monocratico di Torino in data 18-12-2007 che lo aveva dichiarato colpevole del reato di cui all’art. 572 c.p. per maltrattamenti continuati in pregiudizio di un lavoratore ([OMISSIS]) della ditta di cui detto imputato era capo officina e, concessegli le … Leggi tutto “Cassazione Penale, Sentenza n. 44803 del 2010 Niente mobbing ma violenza privata se manca un apprezzabile nesso di supremazia-soggezione”