CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE – SENTENZA 24 giugno 2011, n.13973 APPELLO CON TERMINE LUNGO

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo Contro la sentenza resa dal Tribunale di Palermo il 12-04-6.08.2002, G. I. ha proposto appello con citazione notificata il 3.11.2003 all’E.S.A. – Ente di Sviluppo Agricolo, innanzi alla Corte di appello di Palermo, che, nel contraddittorio delle parti, ha dichiarato con sentenza del 6.12.2006-24.01.2007, inammissibile il … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE – SENTENZA 24 giugno 2011, n.13973 APPELLO CON TERMINE LUNGO”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 28 giugno 2011, n.14278 CHANCE

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione Il ricorso merita accoglimento in ordine al motivo dedotto che deduce error in iudicando per la violazione e falsa applicazione del decreto legge 23 dicembre 1976 n. 857 convertito con modifiche dalla legge 26 febbraio 1977 n. 10, nonché la violazione e falsa applicazione della normativa … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. III CIVILE – SENTENZA 28 giugno 2011, n.14278 CHANCE”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO – SENTENZA 22 giugno 2011, n.13681 INTERPRETAZIONE DEL CONTRATTO

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Diritto Col proposto ricorso la società assicuratrice lamenta violazione e falsa applicazione degli art. 1362 cc. In particolare rileva che erroneamente la Corte territoriale, nell’interpretare la clausola di cui all’art. 90/b delle condizioni generali della polizza di assicurazione, intervenuta tra la (…) s.p.a. (ora …s.p.a.) ed il ristorante, (…) … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. LAVORO – SENTENZA 22 giugno 2011, n.13681 INTERPRETAZIONE DEL CONTRATTO”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE – SENTENZA 22 giugno 2011, n.13706 MIGLIORIE SU IMMOBILE NON DIVISIBILE

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione Con il primo motivo i ricorrenti, deducendo violazione e falsa applicazione degli artt. 163-164-167-184 e 244 c.p.c., assumono che erroneamente la sentenza impugnata ha ritenuto ammissibili le domande riconvenzionali proposte dalla controparte per la prima volta all’udienza di precisazione delle conclusioni del giudizio di primo grado … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE – SENTENZA 22 giugno 2011, n.13706 MIGLIORIE SU IMMOBILE NON DIVISIBILE”