Cassazione Civile, Sentenza n. 24149 del 2010 Insidia stradale. L’eccesso di velocità interrompe il nesso causale fra presenza di lavori e danno

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo Con sentenza n. 533/2005 la Corte di appello di Catanzaro, confermando la sentenza emessa in primo grado dal Tribunale di Palmi, ha respinto la domanda proposta da [OMISSIS] contro il Comune di [OMISSIS], per ottenere il risarcimento dei danni conseguiti ad un incidente stradale occorsogli alla … Leggi tutto “Cassazione Civile, Sentenza n. 24149 del 2010 Insidia stradale. L’eccesso di velocità interrompe il nesso causale fra presenza di lavori e danno”

Cassazione Civile, Sentenza n. 24081 del 2010 Avvocati. Il rimborso forfettario delle spese generali non può essere liquidato d’ufficio

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo Con atto notificato il 5 febbraio 2008, l’Avv. [OMISSIS] ha proposto ricorso, sulla base di un motivo, per la cassazione dell’ordinanza del Tribunale di Ferrara del 13 luglio 2007, che – nell’ambito di un procedimento ai sensi della legge 13 giugno 1942, n. 794 (Onorari di … Leggi tutto “Cassazione Civile, Sentenza n. 24081 del 2010 Avvocati. Il rimborso forfettario delle spese generali non può essere liquidato d’ufficio”

Cassazione Civile, Sentenza 23591 del 2010 Separazione di coniugi. L’assegnazione della casa familiare non è subordinata ad interessi economici

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo Con ricorso 8 marzo 2001, [OMISSIS] ha chiesto al Tribunale di Belluno di pronunciare la sua separazione dal coniuge [OMISSIS], con cui aveva contratto matrimonio il [OMISSIS], con affidamento a suo favore dei figli [OMISSIS], [OMISSIS], [OMISSIS] ed [OMISSIS], e l’adozione dei conseguenti provvedimenti in ordine … Leggi tutto “Cassazione Civile, Sentenza 23591 del 2010 Separazione di coniugi. L’assegnazione della casa familiare non è subordinata ad interessi economici”

Cassazione Civile, Sentenza 23822 del 2010 Ai fini della interruzione della prescrizione il riconoscimento di debito deve essere univoco e consapevole

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo Con decreto del 7.10.1999, n. 425/99, il Giudice unico del Tribunale di Udine ingiungeva all’Avv. [OMISSIS] di pagare alla [OMISSIS] s.p.a. l’importo di lire 14.648.240, oltre accessori. Avverso tale decreto proponeva opposizione l’Avv. [OMISSIS] chiedendo che il provvedimento monitorio venisse revocato e svolgendo domanda riconvenzionale per … Leggi tutto “Cassazione Civile, Sentenza 23822 del 2010 Ai fini della interruzione della prescrizione il riconoscimento di debito deve essere univoco e consapevole”