CORTE COSTITUZIONALE, Sentenza n. 224 del 17/07/2009 Il magistrato deve essere estraneo alla politica dei partiti e dei suoi metodi

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Ritenuto in fatto La Sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura, con ordinanza dell’11 novembre 2008, ha sollevato, in riferimento agli articoli 2, 3, 18, 49 e 98 della Costituzione, questione di legittimità costituzionale dell’art. 3, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 25 febbraio 2006, n. 109 (Disciplina … Leggi tutto “CORTE COSTITUZIONALE, Sentenza n. 224 del 17/07/2009 Il magistrato deve essere estraneo alla politica dei partiti e dei suoi metodi”

CASSAZIONE PENALE, Sez. V, Sentenza n. 35880 del 16/09/2009 Non punibili le offese dell’avvocato durante l’arringa

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo Il Giudice di Pace di Vasto, con sentenza 4/4/2008, assolveva […] dal reato di ingiuria aggravata con la formula “perché il fatto non costituisce reato ex art. 599 cp. All’avvocato XX era stato addebitato di avere – nell’arringa conclusiva del processo penale, celebrato in Tribunale, a … Leggi tutto “CASSAZIONE PENALE, Sez. V, Sentenza n. 35880 del 16/09/2009 Non punibili le offese dell’avvocato durante l’arringa”

CASSAZIONE PENALE, SEZIONI UNITE, Sentenza n. 35490 del 15/09/2009 SENTENZA, CAUSA DI ESTINZIONE REATO, RESPONSABILITA’ , PROVA CONTRADDITTORIA O INSUFFICIENTE, OBBLIGO DECLARATORIA ESTINZIONE, LIMITI

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole SVOLGIMENTO DEL PROCESSO 1. Con sentenza, pronunciata all’esito di giudizio abbreviato, in data 11 luglio 2001, il Tribunale di Teramo, in composizione monocratica, assolveva A.T., ai sensi dell’art. 530, comma 2, c.p.p., perché il fatto non costituisce reato, da uno dei fatti di appropriazione indebita (“limitatamente alla somma di … Leggi tutto “CASSAZIONE PENALE, SEZIONI UNITE, Sentenza n. 35490 del 15/09/2009 SENTENZA, CAUSA DI ESTINZIONE REATO, RESPONSABILITA’ , PROVA CONTRADDITTORIA O INSUFFICIENTE, OBBLIGO DECLARATORIA ESTINZIONE, LIMITI”

CASSAZIONE PENALE, Sezione V, Sentenza n. 37105 del 23/09/2009 Le offese pronunziate nei reality non costituiscono reato

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Con sentenza in data 23 giugno 2008 la Corte d’Appello di Roma, confermando la decisione assunta dal Tribunale di Rieti in composizione monocratica e impugnata dalla parte civile, ha escluso anche agli effetti civili la responsabilità di (…) e (…) in ordine al reato di diffamazione, col mezzo televisivo, … Leggi tutto “CASSAZIONE PENALE, Sezione V, Sentenza n. 37105 del 23/09/2009 Le offese pronunziate nei reality non costituiscono reato”