Cass. Civ. Sez. Lav. 15.03.2011 n. 6023 – illecito disciplinare doveri di liquidatore

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Fatto SVOLGIMENTO DEL PROCESSO 1. Con sentenza del 26 maggio 2008, la Corte d’Appello di Napoli, in riforma della sentenza di primo grado, ha dichiarato illegittimo il licenziamento intimato dalla Fondiaria Assicurazioni s.p.a. a I.G., in data 19 settembre 1998, ritenendo insussistenti i comportamenti illeciti contestati al lavoratore venuto … Leggi tutto “Cass. Civ. Sez. Lav. 15.03.2011 n. 6023 – illecito disciplinare doveri di liquidatore”

Cass. Civ. Sez. I 14.03.2011 n. 5995 – equa riparazione

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Fatto SVOLGIMENTO DEL PROCESSO C.G., con ricorso alla Corte d’appello di Napoli depositato nel luglio 2006, proponeva, ai sensi della L. n. 89 del 2001, domanda di equa riparazione per violazione dell’art. 6 della C.E.D.U. a causa della irragionevole durata del procedimento penale instaurato nei suoi confronti con decreto … Leggi tutto “Cass. Civ. Sez. I 14.03.2011 n. 5995 – equa riparazione”

Corte Cost. 11.03.2011 n. 83 filiazione

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Fatto Ritenuto in fatto 1.- La Corte di appello di Brescia, Sezione per i minorenni, con ordinanza depositata il 19 marzo 2010, ha sollevato, in riferimento agli articoli 2, 3, 24, 30, 31 e 111 della Costituzione, questione di legittimità costituzionale dell’articolo 250 del codice civile. 2. – La … Leggi tutto “Corte Cost. 11.03.2011 n. 83 filiazione”

Cass. Civ. Sez. III 10.03.2011 n. 5690 – condominio spese arricchimento senza causa

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Fatto SVOLGIMENTO DEL PROCESSO Con sentenza 16-27 settembre 2005, la Corte di appello di Roma rigettava llappello principale proposto dalla societaa immobiliare Romana servizi s.r.l. avverso la decisione del Tribunale di Velletri n. 46 del 2004 (che aveva condannato la societaa a rimborsare al Condominio, di via (OMISSIS), la … Leggi tutto “Cass. Civ. Sez. III 10.03.2011 n. 5690 – condominio spese arricchimento senza causa”