Cassazione, sez. I, 30 marzo 2011, n. 7218 Ricongiungimento familiare, la procedura per il rilascio del nulla osta

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Rileva in fatto Il Collegio che il relatore designato nella relazione depositata l’11.11.2010 ha formulato considerazioni e proposte nel senso "CHE B.N.T. , cittadina filippina munita di permesso di soggiorno italiano, in data 1.4.2008 presentò allo sportello unico di XXXXXX istanza di ricongiungimento dei propri genitori residenti nelle Filippine … Leggi tutto “Cassazione, sez. I, 30 marzo 2011, n. 7218 Ricongiungimento familiare, la procedura per il rilascio del nulla osta”

Cassazione, sez. III, 30 marzo 2011, n. 7247 Illecito sportivo, del trauma facciale cagionato con una testata chi ne risponde?

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo Con sentenza del 28.5.2002, il Tribunale di Roma condannava la ACSI a pagare ai coniugi R.M. e F.A. , in proprio e quali esercenti la potestà genitoriale sul figlio R.G. , la somma di Euro 25847,86, perché durante una partita di calcio di un torneo organizzato … Leggi tutto “Cassazione, sez. III, 30 marzo 2011, n. 7247 Illecito sportivo, del trauma facciale cagionato con una testata chi ne risponde?”

Cassazione, sez. VI, 28 marzo 2011, n. 12425 Sospensione condizionale, possibile anche se manca la verifica dell’identità dichiarata

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Ritenuto in fatto 1. Il p.m. ricorre contro la sentenza indicata in epigrafe che a seguito di giudizio abbreviato ha ritenuto responsabile la sedicente S.B. di resistenza e lesioni. 2. Lamenta il p.m. che all’imputata sia stata concessa la sospensione condizionale della pena nonostante la sua identità non sia … Leggi tutto “Cassazione, sez. VI, 28 marzo 2011, n. 12425 Sospensione condizionale, possibile anche se manca la verifica dell’identità dichiarata”

Cassazione, sez. III, 25 marzo 2011, n. 11996 Reati alimentari

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Osserva 1. Provvedimento impugnato e motivi del ricorso L’odierna ricorrente è stata condannata dal G.u.p. alla pena di 600 e di ammenda per avere, in qualità di titolare del ristorante …, detenuto in deposito frigorifero, con finalità di vendita o comunque distribuzione, sostanze alimentari (prodotti ittici) in cattivo stato … Leggi tutto “Cassazione, sez. III, 25 marzo 2011, n. 11996 Reati alimentari”