Cassazione, sez. VI, 28 marzo 2011, n. 12404 Droga, 40 Kg di hashishcostituiscono è un ingente quantità?

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Ritenuto in fatto 1. Con sentenza in data 17 luglio 2007, il Giudice della udienza preliminare del Tribunale di Paola, all’esito di giudizio abbreviato, dichiarava L.F., C.F., M.N., Mi.Ab., Ma.Ja., E.M.E.H. e Z.M. colpevoli dei seguenti L.: B) del reato di cui all’art. 73 d.P.R. n. 309 del 1990 … Leggi tutto “Cassazione, sez. VI, 28 marzo 2011, n. 12404 Droga, 40 Kg di hashishcostituiscono è un ingente quantità?”

Cassazione, sez. II, 22 marzo 2011, n. 6486 Revocatoria, possibile anche se in caso di condebitori solidali?

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo L’architetto V..A. conveniva in giudizio davanti al Tribunale di Fermo M.T..S. al fine di ottenere la dichiarazione di inefficacia, ai sensi dell’art. 2901 cod. civ., degli atti pubblici di donazione in data 5 luglio 1993 e di costituzione del fondo patrimoniale del 30 agosto 1993 che … Leggi tutto “Cassazione, sez. II, 22 marzo 2011, n. 6486 Revocatoria, possibile anche se in caso di condebitori solidali?”

Cassazione, sez. Unite , 3 marzo 2011, n. 8493 Foto segnaletica, privacy e risarcimento del danno: per le S.U. operano le regole del giudizio di cognizione ordinario

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo 1 – S..M. ricorreva ai sensi dell’art. 152 D. Lgs. n 196 del 2003 al Tribunale di Trento chiedendo il risarcimento dei danni subiti a seguito della pubblicazione sul quotidiano L’Adige della propria foto segnaletica in occasione dell’arresto per furto di energia elettrica condominiale, revocato già … Leggi tutto “Cassazione, sez. Unite , 3 marzo 2011, n. 8493 Foto segnaletica, privacy e risarcimento del danno: per le S.U. operano le regole del giudizio di cognizione ordinario”

Cassazione, sez. III, 2 marzo 2011, n. 5086 Lesioni per un tuffo in piscina dove l’acqua è più bassa. In assenza di divieti la piscina risarcisce il danno

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Fatto e diritto 1. C.B., che, all’età di quindici anni, aveva riportato gravissimi danni in esito ad un tuffo in una piscina, nella parte in cui l’acqua era alta novanta cm, conveniva in giudizio la società (OMISSIS Sporting club soc. coop. r.l.) che gestiva la piscina, chiedendo il risarcimento … Leggi tutto “Cassazione, sez. III, 2 marzo 2011, n. 5086 Lesioni per un tuffo in piscina dove l’acqua è più bassa. In assenza di divieti la piscina risarcisce il danno”