Corte di Cassazione, sez. Unite, sentenza 18 marzo 2010, n. 6539

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole In fatto La (…) S.r.l. C.G.A., avendo ricevuto "una cartella di pagamento n…., relativa a contributi INPS per un totale di euro 22.344,27, i cui importi si riferiscono agli anni 2000-2001", l’ha impugnata nei confronti della Equitalia G. S.p.a., sia davanti al Tribunale di Roma quale giudice del lavoro … Leggi tutto “Corte di Cassazione, sez. Unite, sentenza 18 marzo 2010, n. 6539”

Cass. civ., Sez. II, Sentenza 19 Marzo 2010 , n. 6714. Ripartizione delle spese adottata a maggioranza: se il criterio non muta, è solo annullabile. (Il condominio)

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo P.B. proponeva opposizione avverso il decreto con cui il Giudice di Pace di Torino le aveva ingiunto di pagare al Condominio di via F. in Torino la somma di Lire 2.691.262 a titolo di spese straordinarie di manutenzione della facciata, deducendo la nullità della delibera che … Leggi tutto “Cass. civ., Sez. II, Sentenza 19 Marzo 2010 , n. 6714. Ripartizione delle spese adottata a maggioranza: se il criterio non muta, è solo annullabile. (Il condominio)”

Cass. civ., Sez. Lav., Sentenza 17 Marzo 2010 , n. 6437. Illegittimo il licenziamento per giusta causa senza preventiva contestazione dell’addebito. (Licenziamento, trasferimento, mobbing)

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo Con sentenza n. 70/2004 il Giudice del lavoro del Tribunale di Verona in accoglimento della domanda proposta da C.P. nei confronti della s.p.a. V.S., dichiarava la nullità del licenziamento intimato con lettera dell’11-7-2001, ordinava la reintegra del C.P. e condannava la società al risarcimento dei danni. … Leggi tutto “Cass. civ., Sez. Lav., Sentenza 17 Marzo 2010 , n. 6437. Illegittimo il licenziamento per giusta causa senza preventiva contestazione dell’addebito. (Licenziamento, trasferimento, mobbing)”

Cass. civ., Sez. II, Sentenza 26 Gennaio 2010 , n. 156. Il promissario acquirente può chiedere l’eliminazione dei vizi o la riduzione del prezzo (La tutela dell’acquirente di beni immobili, mobili e di consumo)

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo D.E. conveniva in giudizio C.R. e C.G. esponendo: che, con scrittura privata del 13/4/1999, i convenuti si erano obbligati a vendere ad esso attore, che si era obbligato ad acquistare, un locale in Bari alla via S. al prezzo di L. 970.000.000 con atto da stipularsi … Leggi tutto “Cass. civ., Sez. II, Sentenza 26 Gennaio 2010 , n. 156. Il promissario acquirente può chiedere l’eliminazione dei vizi o la riduzione del prezzo (La tutela dell’acquirente di beni immobili, mobili e di consumo)”