CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE – 26 marzo 2010. Sul reato di stalking.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Con ordinanza emessa in sede di riesame il 4.8.2009, il tribunale di Messina ha confermato il provvedimento del g.i.p del tribunale di Barcellona, con il quale è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari, nei confronti di G. A., in ordine al reato ex art. 612 bis c.p. … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE – 26 marzo 2010. Sul reato di stalking.”

Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, Sentenza del 26 marzo 2010 n. 7350. In tema di trasferimento nullo.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole FATTO E DIRITTO Banca I. spa ricorre per cassazione contro la sentenza della Corte d’Appello di Venezia, pubblicata il 15 marzo 2006, che ha respinto l’appello contro la decisione con la quale il Tribunale di Vicenza aveva accolto il ricorso di E. M., dipendente della Banca ed aveva dichiarato … Leggi tutto “Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, Sentenza del 26 marzo 2010 n. 7350. In tema di trasferimento nullo.”

Corte di Cassazione, Sezione Sesta Penale, Sentenza del 15 aprile 2010 n. 14604. Sulla configurabilità del delitto di calunnia.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole CONSIDERATO IN FATTO E RITENUTO IN DIRITTO Il AAA è stato tratto in giudizio e condannato in appello alla pena di anni uno e mesi sei di reclusione, per aver denunziato falsamente ai Carabinieri di Napoli, il 21 settembre 2002, lo smarrimento degli assegni identificati con i n. 0082410970-05 … Leggi tutto “Corte di Cassazione, Sezione Sesta Penale, Sentenza del 15 aprile 2010 n. 14604. Sulla configurabilità del delitto di calunnia.”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE – SENTENZA 1 marzo 2010, n. 8068. Le telefonate mute integrano il reato ex art.660 c.p.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole 1. Con la sentenza indicata in epigrafe, la Corte di appello di Ancona confermava la condanna, alla pena di tre mesi di arresto, di Raffello B. per la contravvenzione continuata di cui all’articolo 660 c.p. avendo il medesimo recato molestia col mezzo del telefono a Gabriella G., in Auditore … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE – SENTENZA 1 marzo 2010, n. 8068. Le telefonate mute integrano il reato ex art.660 c.p.”