CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE – 7 maggio 2010, n. 17694. In tema di riciclaggio.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Osserva A D. G., imprenditore del casertano operante nel settore della vendita di bombole di gas, e ad E. B., commercialista, veniva applicata, dal GIP presso il Tribunale di Roma in data 15 luglio 2008, la misura cautelare della custodia in carcere perché indagati per il delitto di cui … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. V PENALE – 7 maggio 2010, n. 17694. In tema di riciclaggio.”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE – 5 maggio 2010, n. 10859. In materia di vitalizio alimentare.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione Con il primo motivo del ricorso, l’esponente denunzia la violazione e falsa applicazione di norme di legge. Circa la propria legittimazione ad agire negata dalla Corte d’appello, la ricorrente osserva che la stessa le competeva sia perché nel contratto era prevista il suo diritto a richiedere … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE – 5 maggio 2010, n. 10859. In materia di vitalizio alimentare.”

Cass. civ., Sez. II, Sentenza 17 Maggio 2010 , n. 12029 Vendita, permuta e leasing 16 Giugno 2010 * Un pagamento anteriore alla compravendita non è imputabile al credito oggetto del rapporto contrattuale

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Svolgimento del processo È controverso il residuo pagamento del prezzo di cessione di un’azienda di copisteria sita in Torino, pattuito con scrittura privata 30 agosto 1990 per il prezzo di 30 milioni di lire. Il Tribunale di Torino in parziale accoglimento della domanda con sentenza del marzo 2002 condannava … Leggi tutto “Cass. civ., Sez. II, Sentenza 17 Maggio 2010 , n. 12029 Vendita, permuta e leasing 16 Giugno 2010 * Un pagamento anteriore alla compravendita non è imputabile al credito oggetto del rapporto contrattuale”

Cassazione civile, Sezioni Unite 13568/2010 Si può rifiutare l’assegno, ma serve il giustificato motivo.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Cassazione civile, Sezioni Unite, 4.06.2010, n. 13658 …omissis… Motivi della decisione 1. Con la sentenza gravata, il Tribunale di Roma – riprodotte le seguenti “conclusioni”: “per l’opponente: «dichiarare interamente estinta, per compensazione, la obbligazione e pertanto soddisfatta la creditrice procedente e, per l’effetto, dichiarare nulli il precetto e tutti … Leggi tutto “Cassazione civile, Sezioni Unite 13568/2010 Si può rifiutare l’assegno, ma serve il giustificato motivo.”