CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE – 21 giugno 2010, n. 14926. In materia di eccezione di inadempimento.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione Con il primo motivo, la ricorrente deduce vizio di motivazione, per avere la Corte d’appello attribuito ad essa un grave inadempimento che aveva dato corso alla lite, per avere fatto decorrere il calcolo degli interessi dal momento in cui sarebbero giunti a scadenza i pagamenti contrattualmente … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. II CIVILE – 21 giugno 2010, n. 14926. In materia di eccezione di inadempimento.”

Corte di Cassazione, Sezione Seconda Penale, 14 giugno 2010 n. 22663. Sulla prova dell’elemento soggettivo nel delitto di cui all’art. 648-bis c.p.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole MOTIVI DELLA DECISIONE Con sentenza 10.10.08 la Corte d’Appello di Palermo confermava la condanna emessa il 22.5.07 dal GUP del Tribunale della stessa sede nei confronti di XXX per il delitto di riciclaggio di un ciclomotore di provenienza furtiva. Tramite il proprio difensore il XXX ricorreva contro la sentenza, … Leggi tutto “Corte di Cassazione, Sezione Seconda Penale, 14 giugno 2010 n. 22663. Sulla prova dell’elemento soggettivo nel delitto di cui all’art. 648-bis c.p.”

Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, Sentenza del 30 aprile 2010 n. 10525. Sulla responsabilità per morte del lavoratore.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole SVOLGIMENTO DEL PROCESSO Ricchiuto Giovanna, De Fiore Edoardo e De Fiore Giuseppe convennero in giudizio, avanti al Tribunale di Lecce, Langiano Leo e sulle premesse che: – erano eredi legittimi di De Fiore Raffaele, già dipendente dell’impresa di costruzioni Bianco Antonio, come operaio adibito ad un cantiere in Lecce … Leggi tutto “Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, Sentenza del 30 aprile 2010 n. 10525. Sulla responsabilità per morte del lavoratore.”

CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE – 22 giugno 2010, n. 23869. In materia di accattonaggio.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Fatto 1. Con la decisione in epigrafe il Tribunale di Siena dichiarava non doversi procedere nei confronti di A. B. in ordine al reato di cui all’art. 671 c.p. perché il fatto «non costituisce più reato». La contestazione aveva riguardo all’impiego della figlia, di cinque anni, nell’accattonaggio ed era … Leggi tutto “CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I PENALE – 22 giugno 2010, n. 23869. In materia di accattonaggio.”