Cass. pen., sez. VI 16-04-2009 (02-04-2009), n. 16054 GIUDIZIO – Riferimento al momento della conoscenza dell’impegno professionale.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole RITENUTO IN FATTO 1. Con sentenza in data 2.5.2006 la Corte d’appello di Napoli confermava la condanna di A.A. inflitta dal GIP di Nola il 9.6.2005 per cessioni di cocaina a C.A., con fatti del (OMISSIS). 2. Con primo motivo il codifensore avv. Ricciulli denuncia inosservanza ed erronea applicazione … Leggi tutto “Cass. pen., sez. VI 16-04-2009 (02-04-2009), n. 16054 GIUDIZIO – Riferimento al momento della conoscenza dell’impegno professionale.”

Cass. pen., sez. I 16-04-2009 (02-04-2009), n. 15988 PENA – Scissione del cumulo

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole OSSERVA 1. Con ordinanza in data 06.11.2008 il Tribunale di Sorveglianza di Bologna rigettava il reclamo proposto da M.M. avverso il provvedimento 10.07.2008 con il quale il Magistrato di Sorveglianza di Reggio Emilia aveva respinto la sua istanza di applicazione del cd. "indultino" di cui alla L. n. 207 … Leggi tutto “Cass. pen., sez. I 16-04-2009 (02-04-2009), n. 15988 PENA – Scissione del cumulo”

Cass. pen., sez. I 16-04-2009 (02-04-2009), n. 15986 REATO – Reati puniti con pene di specie e natura diverse

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole OSSERVA 1. Con ordinanza in data 20.10.2008 il Tribunale di Brescia in composizione monocratica, in funzione di giudice dell’esecuzione, pronunciando sull’istanza di B.G., riconosceva vincolo di continuazione tra tutti i reati di cui alle sentenze, entrambe irrevocabili, 10.02.2006 della Corte d’appello di Brescia (portante pena di anni 3 di … Leggi tutto “Cass. pen., sez. I 16-04-2009 (02-04-2009), n. 15986 REATO – Reati puniti con pene di specie e natura diverse”

Cass. pen., sez. VI 15-04-2009 (09-04-2009), n. 15897 SENTENZA – Criterio di verosimiglianza e massime d’esperienza

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole FATTO E DIRITTO 1. Con sentenza 20 giugno 2008 la Corte di appello di Catania confermava la decisione del locale Tribunale che aveva affermato la penale responsabilità di M.M. in ordine al delitto di cui all’art. 572 c.p., addebitatogli perchè, in tempi diversi, maltrattava la figlia P.C. percuotendola, schiaffeggiandola … Leggi tutto “Cass. pen., sez. VI 15-04-2009 (09-04-2009), n. 15897 SENTENZA – Criterio di verosimiglianza e massime d’esperienza”