Su maltrattamento di animali. Corte di Cassazione, Sezione Terza Penale, Sentenza del 18 febbraio 2010 n. 6656.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Versione stampabile Su maltrattamento di animali. Corte di Cassazione, Sezione Terza Penale, Sentenza del 18 febbraio 2010 n. 6656. SVOLGIMENTO DEL PROCESSO Nei confronti di AAA, titolare di uno zoo itinerante che effettua spettacoli di animali esotici denominato «Victor Show», il PM ed il GIP di Pistoia disposero rispettivamente … Leggi tutto “Su maltrattamento di animali. Corte di Cassazione, Sezione Terza Penale, Sentenza del 18 febbraio 2010 n. 6656.”

Sul silenzio della P.A. CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – 26 febbraio 2010 n. 1146.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole FATTO 1. Il TAR Lazio ha dichiarato inammissibile il ricorso proposto dalle Case di cura indicate in epigrafe, aventi indirizzo specifico neuropsichiatrico, avverso il silenzio rifiuto formatosi nei confronti della regione Lazio e della ASL/D per conseguire da una parte l’attribuzione pro quota dell’importo di euro 15,00 milioni in … Leggi tutto “Sul silenzio della P.A. CONSIGLIO DI STATO, SEZ. V – 26 febbraio 2010 n. 1146.”

Sul risarcimento del danno per avvio illegittimo di una procedura di finanza di progetto. CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE – ORDINANZA 9 febbraio 2010, n.2792.

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole FATTO E DIRITTO rilevato che con delibera consiliare del 4/4/2003, il Comune di Latina ha approvato il piano triennale delle opere pubbliche, inserendo fra le stesse anche la riconversione dell’ex Albergo Italia e la costruzione di uno Stadio del Nuoto; che per la realizzazione delle predette opere, la Viva … Leggi tutto “Sul risarcimento del danno per avvio illegittimo di una procedura di finanza di progetto. CORTE DI CASSAZIONE, SEZIONI UNITE – ORDINANZA 9 febbraio 2010, n.2792.”

Sul divieto di patti successori. CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE – 16 febbraio 2010, n.3345

Sentenza scelta dal dott. Domenico Cirasole Motivi della decisione 1. I ricorsi proposti avvero la medesima sentenza debbono essere preliminarmente riuniti, come prescrive l’art. 335 c.p.c. 2. Le ricorrenti principali si dolgono, in primo luogo, della violazione degli artt. 458 e 679 c.c., in cui la corte territoriale sarebbe incorsa ritenendo valida la clausola statutaria … Leggi tutto “Sul divieto di patti successori. CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. I CIVILE – 16 febbraio 2010, n.3345”